Ago 22, 2007 nbaggio

Feed: cosa sono e a cosa servono

L’uso di internet per documentarsi ed essere aggiornati su argomenti e settori di nostro interesse è diventato sempre più comune e il web rappresenta, ormai, la più importante fonte di informazione e conoscenza. I contenuti disponibili nella Rete però sono sterminati e i siti da seguire sono sempre più numerosi. Che fare? Internet ci soccorre ancora, anche in questo caso. Vi sarà capitato di notare in molti siti o blog una icona come questa:

oppure link del tipo “sottoscrivi il feed del sito” oppure “subscribe RSS feed”.
Attraverso i feed è possibile risolvere il problema che ha chi deve o intende seguire molti siti contemporaneamente senza doverli raggiungere ad uno ad uno con una periodicità che può essere anche giornaliera.

***

Cosa è il feed

Il feed (termine inglese che significa: “alimentazione, nutrimento”) è un sistema che consente la distribuzione di contenuti di siti web basato su un formato specifico (RSS o Atom , entrambi derivati del cosiddetto XML) che attualmente è uno dei più adottati in rete da blog e siti web di ogni genere per la diffusione dei contenuti.

Attraverso i feed ogni sito web o blog invia un flusso di news e aggiornamenti.

In pratica il feed serve per facilitare e rendere più veloce l’accesso ai contenuti di un sito. Sottoscrivendo il feed di un sito si ha la possibilità di essere sempre informati, in tempo reale, sugli aggiornamenti di quel sito web.

In questo modo, sottoscrivendo il feed del Blog Strategie di Sviluppo, è possibile essere avvisato tutte le volte che sarà pubblicato un nuovo articolo o un nuovo commento (è possibile iscriversi anche al feed dei commenti, per seguire e partecipare a una discussione, replicando con tempestività ai vari interventi).

***

Perchè conviene usare i feed?

L’uso dei feed permette di seguire moltissimi siti o blog contemporaneamente senza doverli visitare ad uno ad uno ed essere costretti, talvolta, a cercare le novità in home page che hanno spesso sistemi di navigazione che non facilitano la consultazione.

Sottoscrivendo i feed, invece, il lavoro di ricerca di tutti i contenuti e delle novità, in un solo luogo o sito, è eseguito per noi da un software che installiamo sul nostro computer oppure dai cosiddetti “lettori di feed on line” o “news aggregator”.

In questo modo è possibile seguire centinaia di siti diversi ricevendo da loro esclusivamente nuove informazioni, aggregate in modo ordinato ed efficiente dal sistema di lettura dei feed che abbiamo scelto.

In altri termini, è come se fossero i siti a cui siamo interessati a “visitare” noi e non viceversa.

Come si sottoscrive un feed e che sistemi si usano per leggerli?

Ci sono vari sistemi per sottoscrivere e leggere un feed. Abbiamo detto che ci sono dei software e dei servizi on line. Presentiamo un elenco, ma cercando in rete, se ne possono trovare e provare molti altri in grado di soddisfare le esigenze di aggregazione ed archiviazione dei contenuti più sofisticate.

Feed Reader Software:

FeedReader (per Windows)
Straw (per Linux)
NetNewsWire (per Mac)

Servizi on line:

Bloglines
Google Reader

L’uso dei feed è estremamente consigliato per chi vuole risparmiare tempo e seguire contemporaneamente e costantemente un grande numero di siti web.

Se avete altre domande sull’argomento oppure osservazioni da fare lasciate pure un commento.

Qui di seguito vi presento anche un video che spiega in modo molto efficace cosa sono e a cosa servono i feed.

ARVE Error: id and provider shortcodes attributes are mandatory for old shortcodes. It is recommended to switch to new shortcodes that need only url

,

nbaggio

L'autore di questo articolo è Nicola Scarabaggio alias nbaggio, si occupa di marketing digitale fin dai primordi dell'internet. Ha i capelli bianchi e un po' di esperienza ma essendo troppo concentrato sul fare non vuole insegnar nulla a nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *