La Nostra Italia, concorso fotografico di Banca Monte dei Paschi di Siena

Mag 29, 2010
Mag 29, 2010 nbaggio

La Nostra Italia, concorso fotografico di Banca Monte dei Paschi di Siena

In un periodo in cui sembra che tutti siano impegnati unicamente a screditare l’Italia, Banca Monte Paschi di Siena rilancia la sua campagna di comunicazione fondata su valori positivi che fanno leva sull’orgoglio di essere italiani. Lo fa con un nuovo Concorso fotografico che mira a far rinascere quel sentimento di fiducia senza il quale non si può promuovere alcun processo di sviluppo.
La nostra Italia è un viaggio ideale lungo tutta la penisola per scoprire realtà differenti ed affascinanti: un tour fatto di immagini, in cui storia, natura e vita di tutti i giorni si compongono fra loro a creare il profilo di un paese inimitabile”… Comincia con queste parole la presentazione ufficiale del nuovo Concorso a Premi, un progetto con cui si vuole celebrare “le infinite bellezze dell’Italia, esaltando il patrimonio ambientale, artistico e culturale che ha contraddistinto e reso così speciale” la storia d’Italia.
Si tratta di un concorso fotografico concepito nel solco di “Una storia italiana”, la campagna di comunicazione della Banca MPS che tutti conoscono attraverso i ben noti spot televisivi.
Dopo essersi registrati nel sito del Concorso: www.unastoriaitaliana.it è possibile inviare una foto per ognuna delle seguenti categorie: Luoghi, Tradizioni, Gastronomia, Materie e Creazioni.
Saranno assegnati premi in denaro per oltre 10000,00 euro.
I vincitori saranno scelti in base al voto del pubblico. Saranno estratti anche due vincitori tra tutti quelli che hanno partecipato al concorso inviando le loro foto e coloro i quali hanno solo votato.
Il Regolamento completo del premio:
http://www.unastoriaitaliana.it/pdf/lanostraitalia/regolamento_lanostraitalia.pdf

, ,

nbaggio

L'autore di questo articolo è Nicola Scarabaggio alias nbaggio, si occupa di marketing digitale fin dai primordi dell'internet. Ha i capelli bianchi e un po' di esperienza ma essendo troppo concentrato sul fare non vuole insegnar nulla a nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *