Set 15, 2009 nbaggio

Intesa Sanpaolo, 3 mld a imprese artigiane

passera“Grazie a questo accordo – ha detto Passera nella conferenza stampa di presentazione – contiamo di contribuire a salvaguardare il patrimonio di conoscenze e di produttivita’ che il settore dell’artigianato rappresenta per il nostro Paese. Sono necessari interventi mirati, sia sul fronte del credito che su quello della gestione e della patrimonializzazione, per stare vicini agli imprenditori di queste aziende. La presenza capillare del Gruppo su tutto il territorio nazionale anche attraverso le 22 banche locali è una garanzia di relazione ed attenzione: il nostro impegno – ha proseguito – è di seguire ciascuna impresa e studiare tutte le soluzioni utili nell’affrontare e superare la crisi, rafforzando la competitività di un settore strategico per la nostra economia e favorendo così il rilancio della crescita economica del nostro Paese”.

In particolare, l’accordo per l’artigianato punta a sostenere le piccole imprese garantendo la continuità del credito e fornendo la liquidità necessaria a superare l’attuale crisi; seguire direttamente l’impresa creando una “corsia preferenziale”, grazie alla presenza capillare sul territorio delle associazioni regionali e provinciali delle Confederazioni artigiane e delle Banche della Divisione Banca dei Territori; rafforzare le iniziative già avviate enfatizzando il ruolo dei Confidi di riferimento. Le imprese artigiane sono 1.470.000 (il 28% delle aziende in Italia); occupano circa il 21% del totale degli occupati nelle imprese italiane; hanno risentito più di altre della crisi -soprattutto in termini di diminuzione del fatturato- e necessitano di maggior sostegno per la ripresa. La ristrutturazione del debito appare come uno degli obiettivi principali della domanda di credito delle imprese, a cui si affianca l’esigenza di migliorare il proprio rating. Soluzioni finanziarie calate sulla propria dimensione d’impresa, tempestività nelle risposte, rapporto di fiducia e flessibilità nella concessione e restituzione del credito si affiancano quindi alle politiche di sviluppo dell’impresa artigiana quali elementi essenziali per l’azienda.

Grazie all’accordo inoltre anche le Pmi associate e le imprese artigiane possono rinviare la rata di mutui e leasing con “rinvio rata”, un’iniziativa di Intesa Sanpaolo che vede tutte del Banche della Divisione Banca dei Territori già operative da tempo, avendo avviato fin da maggio la procedura per consentire la posticipazione di 12 mesi del pagamento della rata di mutui e leasing.

Fonte: borsaitaliana.it

, , ,

nbaggio

L'autore di questo articolo è Nicola Scarabaggio alias nbaggio, si occupa di marketing digitale fin dai primordi dell'internet. Ha i capelli bianchi e un po' di esperienza ma essendo troppo concentrato sul fare non vuole insegnar nulla a nessuno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *