Ott 4, 2007 nbaggio

Chi salverà il Sud? Il sole naturalmente…

Si parla sempre di più, per fortuna o per disperazione (viste le bollette sempre più care che dobbiamo pagare), di energie rinnovabili.
Tra queste l’energia solare o, come si dice, il “fotovoltaico” sembra dover segnare una sorta di riscatto per quelle regioni più povere del mondo in cui il sole rappresenta praticamente l’unica grande risorsa. Si sta diffondendo, infatti, l’idea di produrre energia solare su tetti e terreni di grande superfice, presi in affitto appositamente da imprese che si fanno carico dell’intero investimento necessario per la realizzazione dell’impianto fotovoltaico.
Un ottimo sistema per rendere produttive delle superfici senza effettuare un solo euro di investimento.
Naturalmente tetti e terreni devono rispondere a una serie di requisiti per garantire la migliore resa possibile e la fattibilità del contratto di affitto per la produzione di energia solare.

In Italia sono proprio le regioni meridionali, più “baciate” dal sole, a poter beneficiare di questa grande opportunità.

Ma è proprio così? Scopriamolo insieme con la Blog Inchiesta, il nuovo servizio offerto dal Blog Strategie di Sviluppo – Idee e Progetti per lo Sviluppo e l’Innovazione.

La Blog Inchiesta consiste in un post come quello che state leggendo in cui ci limitiamo a segnalare una opportunità di sviluppo e innovazione, lasciando ai lettori il compito di fornire nei commenti tutte le informazioni o le domande relative all’argomento.

La Blog Inchiesta è un sistema aperto e trasparente per fare informazione su un dato argomento, scoprendo ed approfondendo tutti i rischi e le opportunità.

*****

Imprese o professionisti che operano nell’ambito di applicazione di questa opportunità possono presentare la loro offerta di innovazione o la loro particolare professionalità in questo tipo di interventi, utilizzando i servizi gratuiti:
Presenta la tua Offerta per l’Innovazione
Presenta il tuo Talento per l’Innovazione

nbaggio

L'autore di questo articolo è Nicola Scarabaggio alias nbaggio, si occupa di marketing digitale fin dai primordi dell'internet. Ha i capelli bianchi e un po' di esperienza ma essendo troppo concentrato sul fare non vuole insegnar nulla a nessuno.

Comments (3)

  1. Vincenzo Cavalieri

    sono molto interessato essendo proprietario terriero e economo del turismo
    aspetto vostre notizie in merito

  2. Giampiero Cappellino

    In merito alla questione delle energie rinnovabili vorrei avere dei chiarimenti e, in particolare:
    Osservo, che la questione delle energie rinnovabili si pone oggi perchè il prezzo al barile del greggio ha raggiunto valori record. Ma attenzione. Il mercato del greggio è tipicamente un mercato oligopolista. Questa circostanza, va tenuta veramente in considerazione prima di fare un investimento che ha tempi di rientro molto prossimi ad un decennio. Immaginate, infatti, che il cartello OPEC domani decida di buttare fuori tutti i produttori verdi. Basterebbe aumentare le quantità di greggio estratto per far abbassare il prezzo del greggio! Di consegenza, salterebbero tutte le convenienze economiche che, ad una certa data, hanno consigliato di realizzare l'investimento. Il vero problema. Non possiamo contrapporre ad un mercato oligopolistico un mercato fortemente polverizzato (energia verde). Sarebbe come mettere in mano un coltello al tuo carnefice. Ecco perchè non capisco per quale motivo l'europa ha deciso di agevolare la realizzazione di piccoli impianti di microgenerazione. A che gioco stiamo giocando? Aspetto numerosi i vostri commenti.

  3. Il costo delle installazioni è ancora troppo elevato. Gli unici soggetti che beneficiano di questo sistema sono le imprese che hanno buona capacità di credito e riescono a realizzare piccole centrali fotovoltaiche grazie alle tariffe incentivanti. Per una diffusione più capillare bisognerà però inventare qualcos'altro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *